22.09.2018

Macchie cutanee: come intervenire. 


Quando le vacanze sono ormai un ricordo e il colore dell’abbronzatura è svanito, sul viso può restare qualche segno indesiderato dell’estate che sta finendo. Come discromie e macchie cutanee.
Inevitabile, tra le giornate all’aria aperta e i romantici tramonti sulla spiaggia, che il tuo viso sia stato baciato forse un po’ troppo dal sole.

Ora il tuo rituale di bellezza dovrebbe inserire nuovi gesti per preparare la tua pelle ad affrontare il rientro in città e tutti i tuoi nuovi impegni.

Macchie cutanee: le cause

La causa principale della formazione di macchie sulla pelle è l’esposizione a sole.
La radiazione solare, infatti, stimola i melanociti: cellule dell’epidermide che producono melanina e la distribuiscono sulla superficie cutanea per proteggerla.
Un’esposizione eccessiva e scorretta sollecita continuamente i melanociti causando sovrapproduzione di melanina e la sua distribuzione irregolare. Si creano così piccole macchie scure.

Altre cause delle irregolarità di pigmentazione sono le micro-infiammazioni dei tessuti legate alla presenza di radicali liberi, anch’essi prodotti del foto-invecchiamento. Come prevenire le macchie cutanee

Per limitare la comparsa di macchie cutanee e per evitare che diventino più evidenti quelle già presenti, la prevenzione è l’arma migliore.
Ecco come evitare la comparsa di macchie:
• Evita eccessive esposizioni al sole, anche in inverno.
• Usa sempre cosmetici solari con un SPF 15 o superiore. E che contengano filtri solari ad ampio spettro, cioè che oltre ai raggi UVB schermino anche gli UVA.
• Consuma 5 porzioni al giorno di verdure e frutti ricchi di vitamine.

Depigmentanti e antiossidanti alleati della pelle

Le macchie solari possono essere attenuate con cosmetici antimacchie. In cosmetica si usano diversi attivi schiarenti e depigmentanti a questo scopo.

L’attivo depigmentante considerato oggi più efficace e sicuro è derivato dal Resorcinolo: un fenolo ottenuto ricreando in laboratorio sostanze presenti nel Pino silvestre.

Possono essere utili anche gli antiossidanti che riducono la micro-infiammazione silente a livello dei tessuti:
• Vitamina C,
• Vitamina E,
• Polifenoli (come quelli contenuti nell’uva, nei frutti rossi e nel tè verde)
• Acido Lipoico, che si trova in broccoli e spinaci.
Questi antiossidanti sono efficaci sia applicati sulla pelle, con trattamenti cosmetici, sia introdotti attraverso l’alimentazione.

DA NON PERDERE

23.01.2019
51068924_1094271094067490_5148036500650196992_n

INFLUENZA e RAFFREDDORE:

  E’ importante mantenere in salute il proprio sistema immunitario. Vieni a scoprire quali sono i consigli utili per prevenirla ed evitare le ricadute!

29.01.2019
50967357_1094270540734212_2679392403894304768_n

VISITA TRICOLOGICA GRATUITA

  I CAPELLI sono le estremità pilifere che crescono sulla cute del cranio umano, sono costituiti da proteine come la cheratina e altre sostanze...

iscrizione
14.01.2019
images

__APPUNTAMENTI GENNAIO__

– 16/01 Nutrizionista con bilancia impedenziometrica e piano alimentare –> 35,00 euro 🤸‍♀️🥦🍏🥗🥚🍝🤸‍♀️ – 21/01 Mappatura Nevi –> 36,00 euro 👩‍⚕️ – 29/01 Giornata dedicata alla...

14.01.2019
49567357_1081322295362370_1880718912803307520_o

REMISE EN FORME 

Mercoledì 16 Gennaio –> Giornata del benessere dedicata al corretto stile di vita e alla disciplina alimentare quotidiana! Un nuovo servizio, erogato da un...